lunedì 27 giugno 2016

Morto il popolare attore Bud Spencer, aveva 86 anni



È morto oggi pomeriggio il popolare attore Bud Spencer, nato a Napoli il 31 ottobre 1929. Aveva 86 anni. L’annuncio della morte di Carlo Pedersoli, questo il vero nome dell’attore, è stato dato dal figlio Giuseppe: «Papà è volato via serenamente alle 18.15. Non ha sofferto, aveva tutti noi accanto e la sua ultima parola è stata “grazie”».



Per tutti era il gigante buono che menava sempre in coppia con l’amico Terence Hill. L’omone barbuto degli spaghetti western degli anni ’70, quelli che hanno conquistato generazioni di ragazzini innamorati dei due scanzonati protagonisti di Lo chiamavano Trinità. Ma è stato in realtà protagonista di una carriera lunga e poliedrica nella quale, accanto ai film più popolari, c’è stato spazio per il thriller (diretto da Dario Argento in Quattro mosche di velluto grigio), per il cinema d’autore con Ermanno Olmi e persino per il dramma di denuncia civile con Torino nera di Carlo Lizzani.


Insieme a Terence Hill ha scritto momenti diversi e importanti di alcune tra le stagioni più felici della produzione italiana: dalla serie indimenticabile degli 'Spaghetti western', all'avventura comica, dal cinema di qualità come un indimenticabile protagonista per Ermanno Olmi, alle produzioni internazionali di intrattenimento

Tante esperienze, tanti successi, e anche un pò di amarezza per non essere abbastanza considerato da quel mondo del cinema in cui era entrato un pò per caso finendo per dedicargli la vita: "In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo - si lamentava negli ultimi anni - nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi tra i bambini e i più giovani. Non ci hanno mai dato un premio, non ci invitano neppure ai festival".

L'ultima apparizione in tv era stata nel 2010 con "I delitti del cuoco", fiction di Canale 5. E l'anno scorso era stato festeggiato a Napoli con una medaglia e una targa per la sua lunga carriera che gli aveva consegnato il sindaco De Magistris a Palazzo San Giacomo in nome della sua città.

giovedì 9 giugno 2016

Michael Douglas è morto, BUFALA CHE GIRA SUI SOCIAL



Michael Douglas è stato dato per morto: questa la notizia che gira sui social da circa una settimana, alla quale i fans dell’attore hanno subito creduto. In realtà, come si è scoperto più tardi, la morte dell’attore niente era se non una bufala.


Il messaggio è stato dato il 5 Giugno 2016 su una pagina che annunciava la morte dell’attore americano, nato il 25 settembre del 1944 a New Brunswick e vincitore di due Premi Oscar e di quattro Golden Globe. Innumerevoli i fan che hanno espresso la loro disperazione per l’accaduto, scrivendo moltissimi commenti di cordoglio, con i quali salutavano un attore così talentuoso. Altri, però, si sono insospettiti dell’accaduto, chiedendosi come mai tutti i notiziari non avessero affatto menzionato la morte del famoso attore 71enne. Il motivo è risultato fin da subito chiaro: si è trattato infatti dell’ennesima bufala messa in circolazione in rete.


L’attore americano è ancora vivo e vegeto, nonostante pochi mesi fa circolassero di nuovo indiscrezioni sul possibile ritorno di quel cancro alla gola che Douglas diceva di aver sconfitto nel 2011, dopo un ciclo di chemio e radioterapia. Sempre secondo le voci di allora, l’attore sarebbe stato addirittura avvisato alle Bermuda per aggiornare il suo testamento: ma, anche in questo caso, sembra si trattasse di voci non vere.