domenica 14 giugno 2015

Cameriera salva la vita a un cliente donando un rene.







Questa è la storia di Donald Thomas (per tutti Don) e di Mariana Villarreal. Tra i due 50 anni di differenza (72 e 22) e nessuna parentela. Lui è un veterano della guerra del Vietnam, malato di tumore ad entrambi i reni, in lista per il trapianto e in condizioni sempre peggiori. Lei è una cameriera che lavora da Hooters, un fast food di Roswell, in Georgia. Un sorriso per tutti e un occhio di riguardo per quel cliente abituale che non conosce poi così bene, ma che gli ricorda tanto sua nonna, morta proprio per insufficienza renale.

Le loro storie si intrecciano tra un hamburger e l’altro quando Mariana fa la proposta scioccante e inattesa a Donald. Lui accetta, la visita al Piedmont Transplant Institute di Atlanta porta con sè la buona notizia: il rene è compatibile. Così viene fissato l’intervento, che si svolge con successo. Adesso Don ha un rene nuovo e aspettative di vita migliori e più lunghe. Mariana sta bene e sa di aver fatto un gesto disinteressato e di grande cuore. Lei dice che non avendo potuto fare nulla per la nonna malata dato che non c’era compatibilità questo è il suo modo per riscattarsi. Si, ma quanti l’avrebbero fatto? Quanti si sarebbero tolti un proprio organo funzionante in età così giovane per aiutare un anziano (semi)sconosciuto?

Una storia che senza dubbio fa pensare, riflettere sul valore che ognuno attribuisce alla vita, la propria e quella degli altri.

Nessun commento:

Posta un commento