martedì 21 aprile 2015

Bimbo di 9 anni frustato dalla Mamma Adottiva/Foto









Un bambino di nove anni è stato frustato con delle corde da salto dalla mamma adottiva – la sua colpa era quella di non conoscere la storia di Pinocchio. Le fotografie del minore, che è stato anche picchiato con aste in metallo e tubi da irrigazione, hanno suscitato indignazione in tutta la Cina dopo che sono state condivise online.
Sua madre adottiva, la signora Li Moumou, è stata arrestata con l’accusa di abusi sui minori,dopo che gli insegnanti del bambino di una scuola di Nanjing, hanno lanciato l’allarme. La cinquantenne aveva adottato il ragazzino quando aveva sei anni, e le era stato dato da suo cugino, che pensava di poter regalare a suo figlio una vita migliore lontano dalla zona rurale in cui la famiglia biologica vive.
Invece, le immagini scioccanti mostrano che il bambino era coperto di ferite – tra cui tagli all’orecchio dove era stato colpito con una bacchetta di metallo, lividi sulle gambe e sulle mani quando la donna lo ha percosso con un tubo dell’acqua e anche cicatrici sulla schiena. L’abuso è stato scoperto dalla scuola del ragazzino sei mesi fa, ma gli insegnanti avevano pensato che accadesse ‘solo’ una tantum e non avevano fatto nulla di più.


Ma, quando il suo insegnante ha notato che le ferite stavano aumentando e peggiorando e cheil bambino stava diventando sempre più introverso e aveva paura della gente, le autorità scolastiche hanno deciso di andare a fondo della cosa. Lui ha detto che la mamma adottiva lo aveva picchiato violentemente quando non conosceva le risposte alle domande su Pinocchio, che lei gli aveva chiesto di studiare come extra ai compiti a casa.

La scuola ha contattato la donna, che ha ammesso di volergli bene ma di essere stata ‘costretta’ a comportarsi così perché lo voleva educare e che stava solo cercando di correggere le sue cattive abitudini. Il bambino di nove anni, ora è temporaneamente tornato con i suoi genitori biologici, e un certo numero di psicologi professionisti di Nanjing sono stati arruolati per offrire supporto al minore.





Nessun commento:

Posta un commento