martedì 31 marzo 2015

Bimba è nata con una rara malformazione del viso









NUOVA DELHI - In India una bimba è nata con una rara malformazione del viso, le cui sembianze si avvicinano molto a quelle di una 'proboscide'.
Gli abitanti del luogo hanno subito gridato al miracolo e hanno creduto che la bimba fosse la reincarnazione del Dio Ganesha. Proprio per questo la piccola è stata subito adorata e venerata da tutti gli abitanti del villaggio di Aligarh, nel nord dell'India, proprio dove è nata. Centinaia di persone sono accorse dai paesi limitrofi per fare visita alla bimba: in molti hanno anche fatto un'offerta. "Mia sorella ha dato alla luce una bimba: il suo viso è quello del DioGanesha - ha commentato la zia della bimba - ecco perchè sono venute tutte queste persone e perchè stanno facendo offerte di ogni tipo". I medici hanno detto che la malformazione della bimba era molto probabile: il feto era stato mal nutrito durante il suo sviluppo.





domenica 29 marzo 2015

Insegnante le tira il banco addosso, alunna finisce in ospedale con 2 costole fratturate






Un'alunna di seconda media è finita in ospedale a Tolentino (Macerata) con due costole fratturate e una distorsione al braccio dopo che un'insegnante di lingua straniera le avrebbe tirato contro il banco, durante l'ora di lezione. La vicenda è stata denunciata dalla madre della ragazza ai carabinieri, e gli accertamenti sono ancora in corso. Secondo quanto si è potuto apprendere, la docente avrebbe interpretato come un atteggiamento ostile il comportamento della studentessa, si sarebbe alzata dalla cattedra e si sarebbe diretta verso l'adolescente spingendole il banco addosso. Il referto dei medici del pronto soccorso indica 30 giorni di prognosi per l'alunna, che dopo le medicazioni è già tornata a casa. Nessun commento per il momento dalla direzione scolastica dell'istituto, mentre è verosimile che oltre all'inchiesta penale scatti anche un'inchiesta interna dell'Ufficio scolastico provinciale. 

giovedì 26 marzo 2015

FARMACO ANTI OBESITÀ, DISTRIBUITO ANCHE IN ITALIA









Via libera in Ue a un nuovo farmaco contro i chili di troppo.
La Commissione europea ha autorizzato la commercializzazione diliraglutide 3 mg (Saxenda*) per il trattamento dell'obesità nei 28 Paesi membri dell'Unione. Il medicinale, prodotto dalla danese Novo Nordisk e già approvato in Usa e Canada, è il primo analogo del GLP-1 (glucagon-like peptide-1) a somministrazione unica giornaliera approvato nel Vecchio continente per la terapia dei pazienti 'XXL'. È in formulazione iniettabile in penna pre-riempita e il suo utilizzo viene raccomandato in aggiunta a dieta ipocalorica e incremento dell'attività fisica, per la gestione del peso corporeo in adulti con indice di massa corporea iniziale maggiore o uguale a 30 (obesità), o compreso tra 27 e 30 (sovrappeso), e in presenza di almeno una comorbidità come pre-diabete o diabete di tipo 2, ipertensione, dislipidemia o apnea ostruttiva durante il sonno. «Ritengo il farmaco di grande importanza per la sanità pubblica perchél'obesità è un problema non solo medico, ma anche sociale», commenta Michele Carruba, direttore del Centro studi e ricerche sull'obesità dell'università degli Studi di Milano. «Si stima che il 10% degli italiani sia obeso e che il 39% sia insovrappeso - ricorda il nutrizionista e farmacologo - In Italia spendiamo circa 28 miliardi l'anno per curare l'obesità e le malattie ad essa correlate. Il fatto che il farmaco sia stato approvato ne dimostra l'efficacia». Mentre «il diabete, conosciuto dai tempi di Ippocrate, viene visto dalla popolazione come una malattia grave», osserva Carruba, «l'obesità è ancora troppo spesso considerata più un problema estetico che non medico. Ma se pensiamo che il 90% dei diabetici è anche obeso osovrappeso, ci rendiamo conto che l'obesità porta al diabete. Curare l'obesità equivale quindi a curare il diabete o a prevenirlo. Lo stesso vale anche per le malattie cardiovascolari mortali come l'infarto e l'ictus, e le malattie tumorali, renali ed epatiche. La disponibilità di un farmaco capace di ridurre il peso è quindi fondamentale per aumentare la qualità e le aspettative di vita di una larga fetta della popolazione». «L'approvazione di liraglutide 3 mg in Europa è un passo importante per la cura dell'obesità e delle complicanze dovute all'eccesso di peso- dichiara Mads Krogsgaard Thomsen, Executive Vice President e Chief Scientific Officer di Novo Nordisk - Siamo convinti che il nostro farmaco abbia il giusto potenziale per aiutare le persone obese a raggiungere e mantenere una significativa riduzione di peso e al tempo stesso, diminuire le comorbidità collegate». L'azienda ha in programma di commercializzare il farmaco in diversi Paesi europei nel corso del 2015.

lunedì 23 marzo 2015

Nessuno dei suoi amici si presenta alla festa di compleanno del ragazzo autistico. Ecco cosa accade dopo/VIDEO







La festa per i 13 anni di Odin Camus, un ragazzo autistico canadese, è stata memorabile, ma rischiava di essere un vero e proprio fallimento. Tutta colpa dei suoi 15 compagni di scuola, che non avevano accettato l'invito al suo party. La solidarietà del web, complice la mamma, è stata enorme e Odin ha avuto la sua festa di compleanno.
La storia del ragazzino ha fatto il giro della rete e del mondo. Quando gli amici non hanno accettato il suo invito, la mamma si è preoccupata per lo stato d'animo di Odin e ha lanciato un appello telematico che è diventato subito virale. La sindrome di Asperger non gli rende la vita facile, ma la mamma desiderava che tutto andasse per il meglio, così su Facebook ha rivolto un appello alle altre mamme.
IL POST "Signore - ha scritto la donna - alcune di voi hanno letto il post di mio figlio Odin. Nessuno dei bambini invitati ha risposto, ma oggi è il suo 13° compleanno e voglio trovare un modo per farlo sentire importante... E se qualcuno di voi ha suggerimenti su come rendere la sua giornata fantastica parlate pure".
L'appello è diventato virale e ha raccolto 5mila risposte. Su Twitter l'hastag #OdinBirthday ha fatto tendenza e al bambino sono arrivati oltre 11mila auguri di compleanno. Anche celebrità tra cui Elijah Wood, la squadra di basket dei Toronto Raptors al completo e la moglie del Primo Ministro del Canada si sono fatte avanti. LA FESTA Al bowling Odin ci è andato davvero e al suo arrivo in limousine è stato sommerso dall'irruenza dei fotografi e dall'affetto di decine di persone, anche estranee.













venerdì 20 marzo 2015

Regala scarpe al senzatetto così il gesto diventa virale









Compassione e riconoscenza: regala scarpe al senzatetto, un gesto e una sequenza fotografica che sta facendo il giro del mondo. Ecco la resistenza dei greci alla crisi economica che da sei anni sta mettendo in ginocchio il paese.



Solo tre scatti ma già stanno facendo il giro del mondo. Sono tre immagini che ieri pomeriggio il fotografo Iraklis Pnevmatikakis ha letteralmente «rubato» nel centro di Atene immortalando un giovane greco che si avvicinava ad un barbone a piedi nudi e gli regalava un paio di scarpe sportive nuove di zecca.



immagini, come sottolinea il sito web GreekReporter che le pubblica con molta evidenza, mettono in rilievo «non solo la dura realtà della crisi economica che ormai da sei anni affligge la Grecia, ma anche un grande gesto di compassione umana sempre più raro».

sabato 14 marzo 2015

Gb, Spiderman al servizio dei senzatetto









Un nuovo eroe è arrivato in città, almeno a Birmingham. Qui infatti nottetempo per le strade si aggira un novello Spiderman. La sua missione? Portare cibo ai senzatetto. "Faccio volontariato da anni e da parecchio tempo passo le sere portando cibo ai clochard - ha raccontato l'Uomo Ragno -. Prima, però, nessuno ci faceva caso. Ora che invece giro vestito da Spiderman, molti si incuriosiscono e spero di sensibilizzare i miei concittadini su questo problema sociale". (foto da iambirmingham.co.uk)












giovedì 12 marzo 2015

DA GENOVA A MILANO PER VEDERE LA FIDANZATINA: 15ENNE FERMATO A IMPERIA DOPO 130 KM IN BICI






I genitori lo consideravano troppo piccolo per raggiungere la fidanzatina a Milano, così un 15enne di Imperia ha pensato bene di raggiungere Genova in bici, percorrendo 130 km, prima di prendere il treno per il capoluogo lombardo. È la storia di un ragazzino imperiese che ieri pomeriggio, alle 14, senza dire nulla ai genitori, ha preso la sua bicicletta e si è messo a pedalare verso Genova. Era impaziente di incontrare il 'suo amore' che vive a Milano. I genitori non volevano farlo andare, perché ancora troppo piccolo e neppure erano disposti ad accompagnarlo, così il ragazzo, che compirà 15 anni ad aprile, ha cercato di fare tutto da solo. Non avendo troppi risparmi a disposizione, ma un buon paio di gambe, ha provato ad andarci in bicicletta. Il viaggio è terminato la scorsa notte, a Genova, dove alcuni agenti della Questura, insospettiti alla vista di un ragazzino, solo per strada, intorno all'alba, lo hanno identificato, scoprendo che la sua scomparsa era stata denunciata dai genitori la sera prima ai carabinieri di Imperia. Ai militari i genitori hanno raccontato che il giovane si era allontanato alle 14 e, verso le 20.30, non vedendolo rientrare e trovando il cellulare spento sono corsi in caserma a presentare denuncia di scomparsa.

DICE "CIAO" ALLA MAMMA A SOLE 7 SETTIMANE: IL NEONATO COMMUOVE IL WEB -GUARDA IL VIDEO







Ha soltanto sette settimane di vita, ma è già diventato una star del web, perché il piccolo Cillian, dall'Irlanda, ha bruciato tutte le tappe e ha pronunciato la sua prima parola.
Nell'adorabile video ripreso dalla mamma 36enne e pubblicato dal Daily Mail, il neonato ascolta le parole pronunciate dalla madre e riesce a ripetere ciò che ha sentito, sorprendendo la donna.
Un bimbo davvero precoce che riesce a dire ciao molto prima di quanto accada nella normalità. "Da tempo - spiega la mamma - provava a dire qualcosa ma quel giorno sapevo che stava tentando di parlare, me lo sentivo. Avevo letto che i bambini iniziano a comunicare anche in età molto giovane e che bisogna parlare con loro dandogli il tempo necessario ad assimilare le parole e a provare a rispondere. Era quello che stavo facendo quel pomeriggio. Dato che era davvero attento e mi guardava negli occhi spesso, ho deciso di filmarlo. Potete immaginare la mia sorpresa quando l'ho sentito chiaramente pronunciare un "Ciao". Sono certa che nessuno mi avrebbe creduto se non l'avessi filmato". "Molte persone dicono che il video gli ha migliorato la giornata... - ha aggiunto la madre - Con tutto il male che c'è nel mondo, sono felice che mio figlio abbia donato un po' di gioia alle persone".


mercoledì 11 marzo 2015

Le donne basse sono le più amate dagli italiani.









Donne basse alla riscossa. Secondo una recente ricerca, infatti, sarebbero loro le più amate dagli italiani.

Lo studio è stato condotto dallo psicologo Gert Stulp dell’Università di Groningen che avrebbe evidenziato come gli uomini mostrino una netta preferenza per le donne minute. E non solo per un gusto estetico: le donne basse sarebbero debitrici alla genetica maschile per questo grande privilegio. E, pare, la cosa sia reciproca.

Se dal punto di vista femminile, le donne basse trovano nell'uomo alto un senso di protezione, dal punto di vista maschile invece la bassa statura della donna rappresenta per gli uomini un’ideale di tenerezza e di amore. La preferenza per le donne basse, inoltre, è dettata da questioni legate alla chimica: nelle donne più basse prevalgono gli estrogeni, ossia ormoni femminili posseduti invece in basse quantità nelle donne alte.