venerdì 20 aprile 2018

Morto Avicii, DJ e produttore e re dell’elettronica svedese aveva 28 anni



Morto Avicii (Tim Bergling ), Trovato senza vita in Oman, il DJ e produttore 28enne ci lascia così, nel dolore di tutti i fan.

"È con profondo dolore che annunciamo la perdita di Tim Bergling, noto anche come Avicii. È stato trovato morto a Muscat, in Oman, questo venerdì pomeriggio", così ha annunciato Diana Barton, l'addetto stampa di Avicii.

Ancora ignote le cause della morte.





Il produttore di «Wake me Up» e «Hey Brother» è stato trovato morto a Muscat, in Oman. L’annuncio in un comunicato della sua manager, Diana 

Baronyy In passato Avicii aveva sofferto di pancreatite acuta, in parte dovuta all’abuso di alcol. Si era sottoposto a un intervento per la rimozione della cistifellea e dell’appendice nel 2014, e aveva dovuto cancellare i successivi concerti per recuperare. Nel 2016 aveva interrotto le esibizioni dal vivo, ma aveva continuato a produrre musica.

mercoledì 28 marzo 2018

L'ultimo saluto a Fabrizio Frizzi Lungo applauso per ingresso feretro in piazza



Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo a Roma i funerali di Fabrizio Frizzi, il celebre conduttore morto a Roma a 60 anni. Ieri più di 10 mila persone, fra gente comune e celebrità, hanno fatto visita alla camera ardente del presentatore tv, allestita nella sede Rai di Viale Mazzini.

Molta gente all'ingresso della Chiesa degli Artisti dove entrano parenti, colleghi e amici per le esequie di Fabrizio. Alcuni volti noti, tra i quali Marina Cicogna, hanno avuto dei brevi alterchi con la polizia che inizialmente filtrava l'ingresso. La situazione resta agitata, anche perché la chiesa ormai è quasi gremita.

Un lungo applauso è stato tributato dalle centinaia di persone che sono in Piazza del Popolo all'arrivo del feretro all'ingresso della Chiesa degli Artisti. C'è chi si è fatto il segno della croce e chi, in molti, hanno cominciato a correre avvicinandosi alla chiesa.




Conti, un fratello, non riesco a dire altro - "Per me era un fratello, non riesco a dire altro". Lo ha detto Carlo Conti arrivato alla Chiesa degli Artisti. Tra gli altri volti noti già arrivati Anna Foglietta, Paola Cortellesi con il marito Riccardo Milani, Zoro, Paola Saluzzi, il grande amico Max Biaggi, Emanuela Aureli, Paolo Bassetti, Max Tortora, Marco Columbro e Flavio Insinna.
"Bisogna dire addio a Fabrizio ma avercelo sempre nel cuore come tutti i personaggi che ci hanno fatto stare bene e che continuerà in qualche modo", ha detto Leonardo Pieraccioni. Sono arrivati anche Giorgia con il marito, Alba Parietti, Giancarlo Magalli e Michele Guardì. E senza fermarsi con i giornalisti, sono giunti anche Paolo Bonolis, Milly Carlucci, Antonella Clerici e l'organizzatrice di Miss Italia, Patrizia Mirigliani. Poi Massimo Ranieri, Claudio Lippi, Valeria, la ragazza a cui Frizzi ha donato il midollo osseo, Paolo Belli e il presidente della Rai Monica Maggioni.
"Lo amavamo tutti, per questo sono qui", ha detto Fiorella Mannoia. La cantante inizialmente non era potuta entrare dall'ingresso laterale, insieme ad altri volti noti come Bianca Guaccero e Fiordaliso, perché la chiesa era già gremita, ma poi è riuscita a passare dall'entrata principale.
"Era un collega eccezionale sempre pronto a dare una mano agli altri. Mi ricordo una volta nella quale ero scoperta per 'Quelli che il Calcio', mi disse 'vengo io Simona non ti preoccupare'. Persone come lui non ci sono più nel mondo veloce e se vogliamo crudele di oggi", ha detto Simona Ventura arrivando alla Chiesa degli Artisti dove alle 12.00 inizieranno le esequie di Fabrizio Frizzi. "Era una persona fantastica - ha aggiunto - ricorderò per sempre la sua umanità. Per questo piango di rabbia sul fatto che se ne vadano persone come lui, la vita è ingiusta". La conduttrice ha ricordato che "l'ultima volta avevo incontrato Fabrizio a un altro funerale; soffriva molto ma in silenzio, non ha mai voluto parlare della sua malattia così crudele e malvagia. Questo la dice lunga sullo stile di una persona come lui".


A un'ora dall'inizio dei funerali di Fabrizio Frizzi, morto la notte tra il 25 e il 26 marzo all'ospedale Sant'Andrea, una folla di oltre 200 persone si è assiepata dietro le transenne che impediscono l'accesso alla Chiesa degli Artisti in piazza del Popolo. Per ora la chiesa è vuota, un rigido servizio d'ordine non consente a nessuno l'accesso. Gli unici che per pochi minuti possono entrare sono i tanti fattorini che depositano di continuo corone e mazzi di fiori. Tra le tante corone quelle de "gli amici di Sky", "gli amici dei Fatti Vostri" e dei "condomini di via Cortina d'Ampezzo". In piazza del Popolo, proprio accanto all'ingresso della chiesa, è stato allestito un maxischermo mobile. Non è ancora chiaro, infatti, se il "Popolo del Sorriso", ovvero la gente comune, potrà entrare ad assistere alle esequie. A quanto si apprende la funzione dovrebbe essere riservata solo a parenti ed amici. In via del Corso l'accesso è rigorosamente pedonale, sono state collocate transenne e due mezzi dell'Esercito in mezzo alla strada. Tra la folla emerge anche lo stendardo del liceo Calasanzio, l'istituto frequentato dal presentatore.




lunedì 15 gennaio 2018

Morta la cantante dei Cranberries Dolores O'Riordan



Dolores O’Riordan, È morta a 46 anni, la voce del gruppo rock irlandese Cranberries. L'artista si trovava a Londra per una sessione di registrazione. Nulla al momento trapela sulle cause della morte. Nell'estate scorsa i Cranberries avevano dovuto sospendere il tour a causa della malattia di Dolores, un "problema alla schiena" nelle dichiarazioni ufficiali.


Cantante, autrice e attrice, Dolores O’Riordan aveva lasciato nel 2003 il gruppo per intaprendere la carriera solista, per poi tornare nel gruppo nel 2009.

Fra i maggiori successi della band il brano Zombie, contenuto nell'album No need to argue. Si ricordano anche un duetto con Luciano Pavarotti e l’incisione dell’Ave Maria di Schubert (cantata a cappella) per la colonna sonora del film La passione di Cristo, di Mel Gibson. Nel 2001 aveva cantato nel Concerto di Natale in Vaticano.




domenica 23 aprile 2017

Morta l'attrice Erin Moran aveva 56 anni: era Joanie, la sorella di Richie Cunningham



Ve la ricordate la sorellina di Ricky Cunningham in Happy Days?
è morta ieri a 56 anni.

Il suo corpo senza vita è stato trovato dai soccorritori, allertati dal numero di emergenza 911, nella Harrison County (Indiana) dove viveva. Non sono ancora note le cause della morte. Originaria della California, Moran era apparsa anche in altre fortunate serie tv: "Love Boat", "Beautiful" e "La signora in giallo". Dopo gli anni di grande notorietà, però, aveva vissuto momenti difficili, con problemi di alcol e difficoltà economiche.

Gli appassionati fan di Happy Days ricorderanno Joannie anche con il soprannome con cui la chiamava Fonzie, "sottiletta", a causa della sua magrezza. Secondo Tmz, sito specializzato in gossip e celebrità, l’attrice aveva lasciato roulotte in cui viveva con il marito. Era stata cacciata dalla madre del suo compagno, che non tollerava più i suoi problemi di alcolismo.

Henry Winkler, l'attore che interpretava Fonzie, su Twitter ha rivolto un saluto commosso alla sfortunata collega: "Oh Erin... ora finalmente avrai la pace che hai cercato invano su questa terra". Profondo il dolore anche del regista Ron Howard, che da ragazzo interpretò Richie Cunningham: "Che triste notizia. Riposa in pace Erin. Cercherò sempre di ricordarti rendendo le scene migliori, facendo risate e illuminando gli schermi televisivi"


Il grande dolore di Fonzie




Il commosso ricordo di Richie


lunedì 13 marzo 2017

Un simpatico bimbo interrompe il giornalista che sta dando informazioni sul tempo e lo fa con un divertente siparietto/VIDEO



Dopo la Bbc anche un canale televisivo del Mississippi bersaglio dellʼincursione in diretta di un bimbo che interrompe il giornalista che sta dando informazioni sul tempo che fa con un divertente siparietto

Imperversano i piccoli disturbatori in diretta Tv. Dopo l'intervista della Bbc a un analista, interrotta dall'arrivo alle sue spalle dei suoi due figli sfuggiti al controllo della tata, ecco il giornalista zittito durante le previsioni meteo in un canale televisivo del Mississippi (Usa), Wlbt 3, dal figlio di un dipendente dell'emittente. "E' stato il meteo più interessante della mia vita", ha commentato, subito dopo, via Twitter Patrick Ellis, "vittima" del siparietto di Houston, 8 anni.





lunedì 13 febbraio 2017

Morto Al Jarreau, aveva 76 anni./VIDEO



Addio ad Al Jarreau, il musicista. aveva 76 anni l’artista che si è affermato nel mondo per le sue interpretazioni condite da una voce tra le più belle e originali del mondo black.
Il musicista è morto a Los Angeles. Era infatti ricoverato in una clinica della città americana da qualche giorno e su ordine dei medici aveva dovuto annullare tutti i concerti in programma. Un lutto davvero incredibile nel mondo della musica internazionale anche se i suoi fan hanno sperato fino all’ultimo visto che solo qualche giorno fa su Facebook aveva scritto: “Sta migliorando lentamente, ma con suo enorme dispiacere dovrà smettere di fare tour. Al è grato per i suoi 50 anni di viaggi intorno al mondo e per chiunque abbia condiviso quest’esperienza con lui – il suo fedele pubblico, i musicisti, e tutti coloro che gli sono stati di supporto nel suo lavoro”.


Un messaggio scritto da qualcuno vicino al cantante che lo aveva riportato nella pagina ufficiale del musicista. Nella sua lunga carriera musicale che ha avuto fine oggi quando ha esalato l’ultimo respiro, Al Jarreau ha vinto 7 Grammy Awards in tre diversi generi musicali: Jazz, pop e R&B.




venerdì 20 gennaio 2017

Hotel Rigopiano, trovate vive 8 persone: ci sono due bambini./VIDEO



Estratte vive 8 persone all'Hotel "Rigopiano" a Farindola sul Gran Sasso, spazzato via da una slavina di immense proporzioni. Tra i sopravvissuti ci sono due bambini. Sono state estratte vive finora una donna e la figlia, rimaste 43 ore sotto le macerie. Entrambe sembrerebbero in condizioni discrete e sono state già portate in ospedale. "Erano felicissime, senza parole", racconta un soccorritore. Al momento gli altri superstiti sono ancora sotto le macerie - si trovano sotto ad un solaio - e i vigili del fuoco hanno più volte parlato con loro.